Il mio profilo - giulia grilli

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
 
 
 



Psicologa ad indirizzo applicativo      
(Università Degli Studi “La Sapienza” , Roma).

Mediatrice Familiare    
(Istituto di Terapia Familiare, Ancona)

Operatrice clinica in training autogeno di base     
( Centro di Clinica e di Formazione,  Roma )
 

 

Esperienze professionali

  • Consulenza e sostegno psicologico all’ individuo, alla coppia e alla famiglia.

  • Uso della tecnica del training autogeno per favorire il rilassamento psico-corporeo e  per la gestione dell'ansia e dello stress.

  • Mediazione familiare.

  • Psicologia scolastica.

  • Ricerca psico-sociale sul fenomeno delle dipendenze patologiche e gli stili di vita degli adolescenti.

  • Formazione e conduzione di gruppo per il corso “Volontari del Servizio Civile Nazionale”.

  • Laboratorio di teatro creativo con utilizzo di tecniche espressive finalizzate alla riabilitazione/promozione del benessere psico-fisico, presso    CO.SE.R  e Centro Diurno, DSM ASUR.

  • Relatrice al seminario sulla psicologia dell’anziano “Le età della vita”.

  • Educazione socio-affettiva; educazione alle life skills nelle scuole e nei gruppi giovanili.

  • Prevenzione del disagio giovanile nelle scuole e nei gruppi giovanili: prevenzione dell’alcolismo e di altri comportamenti di dipendenza; prevenzione e contrasto del bullismo e della devianza giovanile.

  • Sensibilizzazione alla multiculturalità, nelle scuole e nei centri giovanili.

  • Progetti di prevenzione del disagio psicologico nell’anziano, per i Centri Anziani.

  • Formazione, Consulenza, conduzione gruppi di  genitori, educatori, insegnanti.

  • Relatrice alla tavola rotonda per genitori ed educatori: “Teens: adolescenza e pre-adolescenza, tra dipendenze e    indipendenze”. Titolo dell’intervento: “Liberi e sicuri con l valigia delle emozioni: nuove prospettive educative”.

  • Servizi per la Famiglia

  • Relatrice al corso di formazione e workshop per docenti delle Scuole Secondarie: “Il ruolo dell’Insegnante oggi”.

  • Collaborazione come Ausiliario di Polizia Giudiziaria per casi di abusi, maltrattamento ecc,  riguardanti minori e donne in difficoltà.

  • Educazione allo sviluppo di sé in rapporto all’ambiente, per i Centri di Educazione Ambientale.

  • Attività di Educatrice  presso  Centro di Aggregazione Giovanile.  


Esperienze formative

Oltre la laurea in Psicologia, indirizzo applicativo, con una tesi sulla psicologia dell’anziano,  il tirocinio annuale sugli aspetti della psicologia dell’età evolutiva  e  della psicologia di comunità, la formazione  in Mediazione Familiare (AIMS), e quella in Training Autogeno di base, ho seguito diversi corsi, seminari e convegni.

Le esperienze formative più importanti hanno riguardato:

  • La psicologia giuridica, gli  interventi di tutela dei minori e di sostegno alle famiglie, la formazione genitori/educatori.

  • La psicologia scolastica, l’arteterapia a scuola, i disturbi del comportamento e dell’apprendimento del bambino.

  • La prevenzione del disagio giovanile, delle dipendenze patologiche.

  • La peer education, l’educazione socio-affettiva, l’educazione  alle life skills.

  • L’adozione e l’affido familiare.

  • La danza movimento terapia, un approccio psico-corporeo nella relazione con l’utente disabile.



Metodo di lavoro

Nello svolgimento delle attività di consulenza e sostegno psicologico  faccio riferimento  all’approccio centrato sulla persona di  Rogers secondo il quale  le persone sono attive, dinamiche e creative, non semplicemente reattive all’ambiente. Esse hanno potenzialità di autodeterminazione e di trasformazione di sé e del proprio mondo relazionale.  Nella relazione di aiuto che si  instaura durante i colloqui,  lo psicologo,  rispettando in ogni momento la libertà della persona di  scegliere e di decidere per sé,  cerca di valorizzare proprio queste potenzialità.
Anche per quanto riguarda   gli interventi di educazione e di prevenzione, la psicologia della salute che deriva da Rogers, Maslow e Gordon, è molto utile soprattutto in ambito scolastico e nella formazione per gli educatori.  Gli studiosi  hanno evidenziato il valore del rapporto interpersonale accettante, di una comunicazione di qualità e della risoluzione negoziata dei conflitti. I percorsi che propongo mirano particolarmente  allo sviluppo della “intelligenza emotiva”, delle competenze socio-affettive e  dei comportamenti pro-sociali  che tanti effetti positivi producono, in termini di benessere psicologico, non solo sui destinatari ma anche sulla persona che li emette.  L’educazione socio-affettiva vede l’alunno veramente protagonista e capace di confrontarsi con se stesso, con l’ambiente che lo circonda e con le diversità degli altri.
L’ interesse per l’altro e per la sua diversità, la scoperta delle risorse e delle potenzialità proprie, sono fattori protettivi per l’emergere di comportamenti di intolleranza, emarginazione e conflittualità oltre che produttori di benessere psicologico.
Riguardo  la Mediazione Familiare, ricorro all’approccio sistemico familiare (Watzslawik, Bateson ecc) il quale vede la famiglia come un sistema, un’entità cioè che possiede caratteristiche e norme proprie. Alla sua costruzione, ma anche alla sua evoluzione nel tempo, contribuiscono tutti i membri della famiglia e, in qualche modo,  persino quelli delle passate generazioni. Ciascuno interagisce ed influenza tutti gli altri e da essi, contemporaneamente, ne è influenzato.  
La Mediazione Familiare esercitata seguendo i principi e le tecniche derivanti dalla teoria sistemica familiare, focalizzandosi su questo sistema di relazioni reciproche e sulle risorse e potenzialità di ciascuno, cerca di aiutare la famiglia a gestire in modo non distruttivo uno degli eventi più dolorosi che possono accadere durante il suo ciclo vitale: la separazione dei coniugi/conviventi. Soprattutto se ci sono i figli, è fondamentale trovare il modo di dialogare per riorganizzare la famiglia e garantire la continuità del rapporto dei ragazzi con entrambi i genitori e i rispettivi  parenti.  


INTERESSI

Attività di volontariato presso associazione culturale giovanile no profit e presso AVIS;  scrittura creativa; teatro sociale e pedagogico; animazione ragazzi e anziani; cultura,  tradizioni e ambiente del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.


GIULIA GRILLI

Psicologa e Mediatrice Familiare

www.psicologa-giuliagrilli.it
info@psicologa-giuliagrilli.it
PEC: giulia.grilli394@psypec.it

cell. 339 7357992 - 338 9301912


 
 

Ricevo presso:

CENTRO MEDICO  S.ANNA
Via Galilei, Comunanza AP

CENTRO PSICODIAGNOSTICO E PSICOTERAPEUTICO
Via Ravenna, Ascoli Piceno

 
 
 
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu